Mai una delusione

E rieccomi sul mio vecchio, caro blog, a parlare finalmente di libri. E ne ho letti tanti, dall’ultima recensione. Alcuni mi hanno lasciato qualcosa, altri un po’ meno. Per altri, semplicemente, non me la sentivo di fare una recensione.

Posso parlare della mia nuova “scoperta”, Georges Simeon, di cui ho apprezzato “Il defunto Signor Gallet”. Mi e’ piaciuto il suo stile asciutto, diretto, senza fronzoli e realista. Maigret e’ un uomo vero dei suoi tempi, non ama le smancerie e la poetica. Va dritto al sodo, ragione, e risolve il caso. Senza far sfoggio della sua intelligenza. Senza nascondere le sue inimicizie. E visto che Simeon ha scritto decine e decine di libri sul mio nuovo ispettore preferito (da annoverare tra Montalbano e Publio Aurelio Stazio), credo che vedrete molte recensioni sul nostro Maigret, su questo blog.

Ma ora passiamo al titolo di questo post. Si, perche’ Danila Comastri Montanari non e’ mai una delusione. E, come e’ successo in passato, ho apprezzato molto questo ultimo libro letto, “Scelera”, dove troviamo non una, ma ben tre indagini del Senatore Stazio.

5282-scelera

In vacanza a Baia, una delle piu’ rinomate localita’ balneari della Roma Imperiale, Stazio vuole riposarsi. Si e’ allontanato apposa dall’Urbe, per non avere a che fare con morti e omicidi. Ma sembra che non ci sia pace per Aurelio e gli omicidi lo “seguono” anche negli stabilimenti balneari piu’ in di Baia.

E’ proprio vero che a uccidere il vecchio Perpenna e’ stato Decimo, il piu’ tardo dei suoi nipoti? Possiamo prendere come prova di colpevolezza la corda di una trottola usata per strangolare il vecchio paterfamilias, solo perche’ il povero Decimo si baloccava con esse?

E cosa si nasconde dietro il brutale omicidio di Aulo Emiliano? La moglie e’ veramente questa prova vivente della virtus romana?

Chi ha ucciso Caio, capo-popolo, antesignano dei moderni sindacalisti? E’ stato solo un incidente, o c’e’ dietro qualcosa d’altro, qualcosa di piu’ losco?

E che fine ha fatto la piccola Lelia, figlia quattordicenne di Lelio Lampronio? Fuga volontaria od omicidio premeditato? E se non fosse colpa della fanciulla, la sua fine? E se dietro questo omicidio si nascondesse qualcosa d’altro, qualcosa sepolto dalle sabbie del tempo, una storia che si tinge di tinte fosche e scabrose?

I libri di Danila Comastri Montanari sono sempre di semplice lettura, ricchi di aneddoti riguardanti la vita dell’Impero e mai noiosi. Si leggono velocemente, facilmente. Un libro ideale se si vuole riposare la mente e ci si vuole divertire. I rimanenti romanzi, li ho gia’ messi nella mia lunga coda di lettura 😛

E per concludere, una citazione, giusto per concludere in bellezza la giornata:

No matter what our personal circumstances may be, if we ourselves become a source of light, then there will be no darkness in the world.

Non importa quali siano le nostre circostanze personali, se noi stessi diventiamo fonte di luce, l’oscurita’ sparira dalla terra. 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Annunci

quote 09/06/2016

The important thing is to take that first step. Bravely overcoming one small fear gives you the courage to take on the next.

courage1.jpg

L’importante e’ fare il primo passo. Superare coraggiosamente una piccola paura da il coraggio di superarne un’altra

Ed e’ proprio quel piccolo passo che,  a volte, e’ cosi’ difficile compiere…

quote 07/06/2016

 

Ultimately, our battle is with ourselves. Whether in our activities in society, or whether in historical, political or economic developments, everything essentially boils down to a struggle between positive and negative forces.

tempesta

 

Alla fine la nostra battaglia si combatte con noi stessi. Che sia un’attivita’ sociale, storica, p0litica o di sviluppo personale, tuto alla fine si riduce ad una lotta tra le forze positive e quelle negative

Quote – 02/06/2016

How aware are we of our own inner life, our spirituality—something so intangible yet so priceless? How much effort do we make to perceive that which is not obvious, which can neither be seen nor heard? I believe the exploration and enrichment of the human spirit is what determines our very humanity.

spiritualita'

Quanto siamo consci della nostra vita interiore, della nostra spiritualita’ – qualcosa di cosi’ intangibile ma al contempo cosi’ preziosa? Quanto ci sforziamo per percepire quanto non e’ ovvio, che non puo’ essere ne visto ne sentito? Penso che l’esplorazione e l’arricchimento dell0 spirito umano sia cio’ che determina la nostra vera umanita’.

Il grande ritorno

Vergogna. Quasi quattro mesi senza fare post. Ma la colpa e’ solo mia e della mia pigrizia. Del fatto che non sono abbastanza disciplinata.

Ogni volta la stessa storia. Mi siedo di fronte al computer, poi mi dico: no, lo facciamo domani. E cosi’, un giorno tira l’altro, siamo arrivati quasi a giugno.

Ma oggi, in questa giornata estiva irlandese con il sole che spacca le pietri (finche’ dura) ho preso una memorabile decisione: cerchero’ di scrivere un post al giorno. Anche non relativo alle recensioni. Semplicemente un post, magari una sola frase, una citazione che mi e’ rimasta particolarmente in mente o un “quote” che mi ha cambiato la giornata. Cominciando da oggi, e non da domani, come mi ero prefissata stamattina. Scusandomi profusamente per questa latitanza.

 

SONY DSC

 

Nessuna notte e’ tanto lunga da impedire al sole di risorgere 

Coraggio

fearless

Bisogna essere impavidi, qualsiasi cosa accada – questa è la base della vera felicità. Avanzare con risolutezza, a prescindere da quello che ci aspetta. Questo è lo spirito, la risolutezza, che porta alla vittoria umana.

Daisaku Ikeda

Riflessioni

immagine

 

It is important to remember that your worth as a person is not based on your profession. It is not based on wealth, fame or academic credentials. What counts is how hard you have striven in your chosen path, how much good you have accomplished, how earnestly you have devoted your energies to it. It is your spirit of devotion, your sincerity, that determines your true worth.

 

L’importante è ricordare che il valore di una persona non si misura sulla sua professione. Non si basa sul suo benessere, sulla sua fama o sui suoi risultati accademici. Quello che più importa è quanto si è lottato sul cammino scelto, quanto di buono è stato raggiunto, quante le energie spese. E’ il tuo spirito di devozione, la tua sincerità, che determina il tuo vero valore.

 

– Daisaku Ikeda –